Ricerca
Ricerca avanzata
Produttori
Categorie
Pagine info
Prodotti
Come scegliere un rivelatore radar/laser

Se hai già preso la decisione di investire in questo tipo di prodotto, ma non sei ancora convinto quale di questi scegliere, prendi in considerazione:

· prezzo
· caratteristiche tecniche
· tipo di alimentazione
· modelli fissi o portatili
· vetro atermico


Prima di tutto devi sapere, quanto vuoi e quanto puoi spendere per acquistare il tuo antiradar e se la somma destinata troverà riscontro nelle tue aspettative.Le differenze di prezzo sono abbastanza considerevoli, questo perchè gli apparecchi si differenziano: per portata, per particolari qualità tecniche e il numero delle frequenze intercettabili.Anche i dispositivi più economici funzionano bene, tuttavia la loro portata e gli standards sono inferiori.
Dunque, è meglio pensarci due volte di che tipo di apparecchio dotarsi, per poi non andare incontro alle spiacevoli sorprese.



Caratteristiche tecniche

Acquistando un rivelatore radar/laser è bene tenere conto della funzione POP (rilevamento impulsi radar), segnalazione acustica ed ottica delle microonde e dei raggi laser, segnalazione sul display di suoni diversi per diversi tipi di frequenze, regolazione automatica del volume, regolazione dell’intensità della luce display, funzione VG2 ( impossibilità di intercettazione da parte dei radar della Polizia dell’antiradar in funzione), commutabilità da modo città a modo autostrada.



Alimentazione

Quanto all’alimentazione la maggior parte degli apparecchi funziona attaccandoli alla presa accendisigari, è il modo più comune e il più utilizzato dagli utenti.Nel caso la tua macchina non abbia l’accendisigari o per varie ragioni non lo vuoi usare un modo alternativo può essere un rivelatore radar/laser alimentato a pile, (a nostro modesto parere sconsigliabile a causa del veloce consumo di pile).


Modelli fissi e il vetro atermico

I modelli portatili come i modelli fissi dello stesso segmento di prezzo presentano nella maggior parte dei casi le stesse qualità.I modelli fissi, generalmente, sono raccomandati per le macchine dotate di parabrezza atermico con l’aggiunta di ossido di metallo, comunque funzionano benissimo anche a bordo delle macchine senza il parabrezza metallizzato (a seconda della discrezione e comodità del cliente).In questo caso il pannello di controllo dell’antiradar va installato all’interno dell’abitacolo, l’antenna invece da qualche parte sotto il cofano non troppo ostacolata in modo che possa intercettare senza problemi apparecchi laser e radar, il tutto collegato tramite apposito filo elettrico.

Area cliente
Utente:
Password:
Registrati
Carrello
Totale merce: 0,00 euro

Mostra il carrello

Vai alla cassa

PAGAMENTI SICURI e SEMPRE PROTETTI
LASER JAMMER PRATICI TEST ANTIAUTOVELOX


Sklep internetowy seoNetShop 2.0
Copyright LEHAD ©2007